Un mot de Cesare...

Affichage du message
Fil de discussion: Un mot de Cesare...
.
Thechangebook.org, réseau social associatif - non marchand, indépendant, géré et financé par ses membres - ne pratique pas l'exploitation commerciale des données personnelles
Ami.e.s de Cesare, c'est ici que nous avons choisi de partager avec ses ami.e.s et soutiens les nouvelles de lui ne nécessitant pas le sceau du secret. Vous pouvez, une fois inscrit.e. sur Thechangebook, vous abonner à ce fil en cliquant sur "outils" en haut à droite de celui-ci - Si vous en avez de plus récentes à partager, n'hésitez pas à vous faire connaître de
1Mot2Cesare (1Mot2Cesare) - Lundi Matin - Blog Médiapart LeNous - Carmilla OnLine - La vendetta dello Stato (Page FB via dontolink)






(Traduction en français -> ICI <- )


All’Ufficio di sorveglianza di Cagliari
All'attenzione della dottoressa M.C. Lampis





Oggetto: ricorso contro sanzione disciplinare

Oggi 17 agosto 2020 è stata notificata al sottoscritto Cesare Battisti una sanzione disciplinare per la quale lo stesso avrebbe avuto un comportamento scorretto in data 23 luglio 2020. Il fatto non è specificato nel documento.
L'oggetto di tale provvedimento non può che riguardare un colloquio avuto con la responsabile del reparto sanitario, alla quale facevo notare che 9 giorni di dieta per un esame clinico che richiederebbe al massimo 24 ore di dieta anti-scorie, era davvero eccessivo e pregiudizievole alla salute, considerando anche le mie patologie. La responsabile del reparto sanitario aveva in tutta evidenza di contraddirmi con raggiri inconsistenti e ostilità con l'intenzione di provocare una reazione inconsulta. La prova di ciò è che ella mi accolse nella sua sala accompagnata, stranamente, da un Ispettore di Polizia. Al chiedere la ragione della presenza di un Ispettore in una conversazione medico-paziente, l'Ispettore stesso mi rispose che era lì per raccogliere alcun proposito indebito da parte del sottoscritto: cosa glielo faceva pensare? Insomma mi stavano aspettando e si trattava di una provocazione organizzata. In risposta, si può supporre, alla recente denuncia da me esposta contro questo reparto sanitario per mancata assistenza medica continuata. L'episodio non fa che risaltare la malafede di questo Istituto, nel collocarmi in una situazione dove io non avrei avuto testimoni per contraddire la versione fantasiosa dell'Ispettore. Dico fantasiosa, innanzitutto perché non sarei stato incauto al punto da cadere in una trappola così grossolana e, comunque, non è mio costume usare tono e atteggiamento offensivo, soprattutto trattandosi di una Signora.
Si dovrebbe allora concludere che in questo Istituto sia sufficiente rilevare una faglia professionale per essere sanzionato?
Al di fuori di questo episodio, circoscritto e tendenziosamente esposto, mi si provi una sola volta in cui il sottoscritto abbia mancato di rispetto a chicchessia in questo Istituto.
Alla luce dei fatti, non posso che esternare a questa Autorità Giudiziaria preoccupazione per le probabili future conseguenze che si potrebbero produrre in un clima di indisposizione nei miei confronti.
Chiedo che il provvedimento in questione si ha annullato per non esistere il supposto atteggiamento offensivo.
Ringrazio per l'attenzione.

Massama 18 agosto 2020
Cesare Battisti






RETOUR AU SOMMAIRE
Retrouvez la traduction en français -> ICI <-"